Ven. Lug 12th, 2024

L’eczema è un’infiammazione della pelle frequentemente osservata in associazione a condizioni allergiche come l’asma e la febbre da fieno. Le parti interessate dall’eczema sviluppano lesioni che spesso si presentano sotto forma di chiazze, vesciche e/o graffi. Le vicinanze colpite dall’eczema sono molto pruriginose e scomode. Le aree interessate possono diventare anormalmente spesse. L’ispessimento della pelle può essere portato attraverso traumi alle chiazze da graffi e sfregamenti. I punti interessati saranno tipicamente asciutti rispetto alle aree non interessate. Il viso, i gomiti, dietro le ginocchia, i polsi hanno maggiori probabilità di sviluppare l’eczema rispetto ad altre parti del corpo.

Reklam (Ads)

Una delle principali cause dell’eczema è lo squilibrio nella funzione immunitaria di una persona ed è probabilmente una forma di risposta alle sostanze ambientali come polvere, inquinamento, lievito, prodotti cosmetici, prodotti chimici come: detergenti, oli, grassi, solventi a casa o sul posto di lavoro. Inoltre, lo stress può causare un esaurimento di alcuni nutrienti del corpo (vitamine e minerali), che alla fine porta a una sensibilità verso l’eczema.

Le creme corticoidi contenenti idrocortisone sono il trattamento convenzionale più comune per l’eczema. L’idrocortisone è simile a un ormone naturale secreto dalla ghiandola surrenale, che controlla il processo infiammatorio e partecipa attivamente all’equilibrio ionico del corpo. Le creme all’idrocortisone sono efficaci per ridurre l’infiammazione, il gonfiore, il rossore e il prurito permettendo così alla zona interessata di guarire. Nonostante riducano temporaneamente gli effetti dell’eczema, queste creme possono causare l’assottigliamento e il danneggiamento della pelle. A dosi elevate oa basse dosi per un tempo prolungato l’idrocortisone può accumularsi attraverso il corpo e indurre cambiamenti metabolici nell’equilibrio salino e idrico, nell’equilibrio del potassio e del calcio e aumenta il livello di zucchero nel sangue. Le ragioni dell’accumulo sono molteplici. Una causa importante è la competizione tra l’ormone secreto naturalmente e l’idrocortisone topico per gli stessi recettori, che può aumentare il livello dell’ormone disaccoppiato. Un’altra causa importante è la struttura steroidea dell’ormone, che rende difficile l’eliminazione attraverso il rene. Le creme a base di corticosteroidi devono essere utilizzate con una bassa dose di ormone e per un breve periodo di tempo come talvolta indicato in etichetta. D’altra parte, l’interruzione improvvisa della crema di corticosteroidi può portare al peggioramento dell’eczema.

La terapia a base di erbe è un’alternativa lieve ma di lunga durata per il trattamento dell’eczema. Molte erbe sono note per le loro qualità benefiche nel trattamento dell’eczema come: Bardana, Calendula, Iperico, Camomilla, Cerastio, Achillea, Ortica, Liquirizia. Possono essere usati come tisane, tinture o per trattamenti topici.

Dal momento che l’eczema è una malattia della pelle complessa, una singola erba non è sufficiente per alleviare i sintomi dell’eczema o debellare la malattia. Una miscela complessa di erbe benefiche ha maggiori probabilità di successo nel trattamento.

La terapia antiossidante è stata utilizzata con successo nella prevenzione e nel trattamento di diverse malattie della pelle, che solitamente sono caratterizzate da un’alta percentuale di radicali liberi nella sede delle zone colpite. Un buon esempio di antiossidanti naturali sono gli oli di olivello spinoso e di semi d’uva. Contengono una vasta gamma di antiossidanti come vitamina E, A, C, selenio, beta carotene, antocianidine, che possono essere utili in caso di eczema e altri disturbi della pelle.

In conclusione: l’alternativa naturale può essere più lunga della soluzione convenzionale per il trattamento dell’eczema ma molto più sicura per la pelle e la salute in generale.

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *